comprar viagra contrareembolso Storia

La nostra storia

Prima Parte 1979 - 1987

"LA LEGA E’ COME UN BAMBINO,
E’ IL FRUTTO DELL’AMORE.
IO SONO CONVINTO CHE QUESTO MOVIMENTO
SIA IL RISULTATO DEL LAVORO GENEROSO DI MIGLIAIA
DI UOMINI E DI DONNE,
CHE SI VOGLIONO BENE.
CHE VOGLIONO BENE ALLA CITTA’ DOVE VIVONO,
ALLA NAZIONE CUI SI SENTONO DI APPARTENERE.
IL BAMBINO E’ CRESCIUTO,
HA IMPARATO A CAMMINARE CON LE SUE GAMBE.
MA BISOGNERA’ LAVORARE ANCORA
PERCHE’ DIVENTI ADULTO
E REALIZZI LE SUE AMBIZIONI"


UMBERTO BOSSI
Da "VENTO DAL NORD" 


STATUTO DELLA LEGA NORD PER L’INDIPENDENZA
DELLA PADANIA Approvato nel corso del Congresso Federale Ordinario

del 1 – 2 – 3 marzo 2002

Art. 1 - Finalità Il Movimento politico denominato “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania” (in seguito indicato come Movimento oppure Lega Nord o Lega Nord - Padania), costituito da Associazioni Politiche, ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana…

Scarica PDF completo

Seconda Parte 1988 - 1995

APRILE 1988 - SAMARATE E PONTE SAN PIETRO: 6 CONSIGLIERI
Alle elezioni comunali di Samarate (VA) e Ponte San Pietro (BG), la Lega guadagna 6 consiglieri (3+3): Francesco Enrico Speroni, Giovanni Buzzi e Fabio Airaghi, Adriano Poli, Paolo Sala, Luigi Maffeis

MAGGIO 1988 - GREMMO VIENE SOSTITUITO DA GIUSEPPE CERISE
Nuovo cambio alla direzione del periodico Lombardia Autonomista; Roberto Gremmo viene sostituito dal dott. Giuseppe Cerise. Il Direttore politico rimane il sen. Umberto Bossi.

GIUGNO 1988 - AMMINISTRATIVE: LA LEGA AVANZA
La Lega compie un altro balzo in avanti. Il Movimento autonomista continua la sua inarrestabile avanzata …

Scarica PDF completo

Terza Parte 1996 - 1998

1996
5 GENNAIO 1996 - SCI DI FONDO
Si disputa a Ponte di Legno, sulle nevi sulle nevi del Passo del Tonale, la prima gara di sci di fondo a squadre organizzata dallo sport Padano.

6 GENNAIO 1996 - SLALOM SPECIALE
Sempre al Passo del Tonale si svolge la 6° edizione della “Festa de la Nef” durante la quale si svolge la gara di Slalom gigante.

24 MARZO 1996 - PONTIDA
Durante questo raduno, Bossi propone all’approvazione dei militanti il progetto per la Costituzione della Padania, la proposta viene approvato dai 40 mila presenti.

21 APRILE 1996 - ELEZIONI POLITICHE
Il voto di oggi segna un’importante svolta nella storia del nostro Movimento: la Lega si presenta ancora una volta da sola in un sistema elettorale maggioritario riuscendo comunque a “portare a casa” ben 87 parlamentari. E’ la XIII Legislatura. …

Scarica PDF completo

 

Quarta Parte 1999

1999
10 GENNAIO 1999: MILANO – NOVE MORTI IN 10 GIORNI - L’INVASIONE DEI CLANDESTINI SI INTRECCIA CON LA MALAVITA
Le scellerate leggi in materia di immigrazione hanno portato ad una vera e propria invasione di extracomunitari in Padania. I cittadini sono sempre più terrorizzati. Persino la magistratura, nella persona del p.g. La Torre,all’apertura dell’anno giudiziario ammette che il continuo flusso di immigrati porta ad una crescita esponenziale della criminalità. La Lega Nord, facendosi portavoce delle istanze dei cittadini, indice un’importante manifestazione a Milano per domenica 17 gennaio.

14 GENNAIO 1999: LA LEGA DEPOSITA ALLA CORTE DI CASSAZIONE IL QUESITO REFERENDARIO PER ABROGARE LA LEGGE “TURCO NAPOLITANO”
Questo il quesito referendario presentato dal Carroccio:
<Volete voi che sia abrogato il decreto legislativo 25 luglio 1998 n° 286 recante “Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”?> …

Scarica PDF completo

 

Quinta Parte 2000

2000
9 GENNAIO 2000:
BOSSI “SE CI SARA’ UN APPARENTAMENTO, SARA’ SIA PER LE REGIONALI CHE PER LE POLITICHE”

Umberto Bossi, appena rientrato dalle ferie natalizie trascorse a Ponte di legno, spiega le scelte che il Carroccio dovrà prendere nelle prossime settimane: “Credo che nei prossimi giorni si stabilirà il destino del Paese per i prossimi cinque, sei anni (…). La devolution prevede un doppio intervento: da una parte le Regioni, che chiedono che vengano loro assegnate competenze che fino ad ora sono state gestite dal centro. Dall’altra c’è la necessità di avere un parlamento che devolve quelle materie richieste dagli organismi regionali. E’ quindi necessario che, se proprio l’accordo deve essere fatto, esso sia previsto non solo per le elezioni regionali ma anche per le politiche. Non ci può essere un accordo limitato solo alle politiche perché non funzionerebbe. Bisogna avere in mano le Regioni del Nord in modo che queste lancino un referendum propositivo per avere dallo Stato alcune importanti competenze, ma è fondamentale anche vincere le elezioni politiche affinché il Parlamento abbia i numeri per avallare il referendum propositivo delle regioni avviando così il processo di devoluzione. (…) In questo momento si aprono trattative con il Polo, perché impostare un accordo per il cambiamento e per il decentramento del Paese con l’Ulivo è molto più complesso dato che il centrosinistra rappresenta gli interessi più conservatori.” …

Scarica PDF completo

 

Sesta Parte 2001

2001
3 GENNAIO 2001: VENETO – LA GIUNTA REGIONALE DISTRIBUISCE 2000 DIZIONARI DELLA LINGUA VENETA
La giunta regionale del Veneto ha deliberato che venga organizzata la distribuzione nelle biblioteche comunali e scolastiche del dizionario veneto – italiano. Le copie distribuite saranno circa 2.000 e serviranno per approfondire la dizione e la morfologia della lingua veneta che i linguisti inseriscono nel gruppo celto-romanzo. L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’assessore alla cultura e all’identità veneta Serrajotto Ermanno (Lega Nord) per riaffermare la dignità della cultura e della lingua veneta.

14 GENNAIO 2001: LODI – COMPLETATA LA RACCOLTA FIRME PER L’INDIZIONE DEL REFERENDUM
Alla Lega Nord di Lodi sono bastati tre giorni per raggiungere un grande obiettivo: raccogliere le 2.000 firme necessarie per poter chiedere un referendum contro la decisione del Sindaco di Lodi, che ha donato un terreno alla comunità islamica affinché vi sia costruita una moschea. Un successo inaspettato anche dai promotori che si attendevano un lavoro più lungo. “Le persone sono venute da tutta la Provincia per dare la propria adesione all’iniziativa leghista, però solo i residenti nella città di Lodi hanno potuto firmare. Questa è la prova che in molti non riescono a mandar giù la decisione della Giunta Comunale. E’ evidente che con questa iniziativa abbiamo dato un forte segnale di democrazia ai lodigiani.” Ha commentato il Commissario Provinciale Maurizio Bosatra. Ora i lodigiani rimangono in attesa di conoscere la data del voto, che potrebbe coincidere con le elezioni politiche della prossima primavera. …

Scarica PDF completo

Settima Parte 2002

2002
1 GENNAIO 2002: DA OGGI SI PAGA IN EURO
Un euro vale 1.936,27 lire. Da oggi è la sola moneta nei dodici paesi di “Eurolandia”. In Italia da oggi, sino al 28 febbraio 2002 ci sarà la doppia circolazione delle banconote e delle monete in lire ed euro.

2 GENNAIO 2002: BOSSI CRITICA L’INTRODUZIONE DELLA MONETA UNICA, “UNA SCELTA CALATA DALL’ALTO”.
Mentre i Dodici festeggiano così l’introduzione della moneta unica, il leader leghista assicura che la sfida per l’unità del Vecchio Continente è persa già in partenza e che dell’euro, in realtà non frega niente a nessuno.

14 GENNAIO 2002: MILANO – IL CONGRESSO NAZIONALE DEL CARROCCIO ELEGGE IL SUO NUOVO SEGRETARIO LOMBARDO.
La Lega Lombarda riparte dalla terza generazione, così l’ha chiamata Bossi, quella dei 35enni, quella di Giancarlo Giorgetti, nuovo Segretario Nazionale del Carroccio. Sindaco di Cazzago Brabbia, presidente della Commissione Bilancio a Montecitorio, Giorgetti ha fatto la cosiddetta “gavetta” ricoprendo anche la carica di Commissario Provinciale di Varese. Il Ministro alla Giustizia, Roberto Castelli, ha “conquistato” la presidenza dei Lumbard. …

Scarica PDF completo

Ottava Parte 2003

2003
27 GENNAIO 2003: MILANO, IL WELFARE ORA E’ ANCHE IN PADANIA.
Inaugurata oggi a Milano i nuovi uffici dei dicasteri di Maroni e Sirchia. Parte della struttura opererà, dopo anni di disinteresse romano, per le associazioni di volontariato. Un gruppo di lavoro si occuperà delle imprese socialmente responsabili.

15 FEBBRAIO 2003: UNA STORICA E INDIMENTICABILE EDIZIONE DI MISS PADANIA
Se qualcuno non l’avesse ancora capito, la Padania è qualcosa di concreto, reale, geograficamente definito. Ma è soprattutto sentimento, orgoglio, generosità, voglia di lavorare per creare qualcosa di bello, di mettersi in gioco per sé e per il bene degli altri. Descrivere la serata dell’incoronazione delle tre bellezze padane, Miss Padania (Alice Grassi, 18 anni, di Polaveno (BS), Miss Sole delle Alpi (Silvia Bianchi, commessa genovese di 19 anni) e Miss Camicia Verde (Katia Zandarin, 22 anni, studentessa padovana), risulta difficile descrivere le emozioni, soprattutto se sono condivise da migliaia di persone. …

Scarica PDF completo

 

Nona Parte 2004

2004
8 GENNAIO 2004 – BUON COMPLEANNO PADANIA
Buon compleanno al quotidiano “la Padania”. Sette anni giusti oggi. Non sono pochi, sono anzi tantissimi per i tantissimi fastidi che può procurare un’informazione non governata da forze occulte, da poteri economici che governano le multinazionali del sapere, della conoscenza, del condizionamento massmediatico.

25 GENNAIO 2004 – MILANO – DOPO CINQUE ANNI RIPARTE LA LOTTA PATRIOTTICA – I PADANI CONTRO IL NAZIONALISMO ITALIANO.

L’intervento del Segretario Federale:
Dopo l’11 settembre c’è stata la rottura geopolitica del mondo. Il mondo è incerto. Ci sono state cose come:
- La crisi della Borsa, più pesante di quella del ’29 e ne stiamo uscendo soltanto adesso;
- Il WTO che ha fatto partire un commercio senza regole;
- L’Euro che ha cambiato tutti i valori;
- Le crisi locali (Cirio, Fiat, Parmalat, ecc).

Tutti assieme tanti fattori negativi nessuno li aveva mai visti.
Soprattutto non si può fare la politica di bilancio perché c’è il Patto di Stabilità con l’EUROPA. Né la politica dei cambi perché i cambi sono in USA e in Cina, neppure in Europa.


Scarica PDF completo

Decima Parte 2005 - 2006

2005 - 2006
1 GENNAIO 2005 – BOSSI, PRIMA USCITA PUBBLICA A Ponte di Legno oggi c’è stata la prima uscita pubblica di Umberto Bossi dall’11 marzo scorso: il Segretario Federale è uscito di casa per andare a salutare gli amici dell’Hotel Mirella, teatro in passato di lunghe conversazioni politiche notturne.

10 GENNAIO 2005 – IL CONSIGLIO FEDERALE PRESIEDUTO DA BOSSI Il comunicato diramato al termine del Consiglio Federale e sottoscritto da tutti i partecipanti: “La Lega Nord avverte la crescita di forze di restaurazione che si fanno via via più determinate, arrivando a proporre la presentazione di liste alle prossime elezioni regionali. Noi siamo contrari a questi tentativi che nascono, da una parte per portare via voti alla Lega Nord e renderla meno determinante al fine di bloccare il cammino delle riforme, dall’altra sono i primi tentativi di successione a Berlusconi.
Il Consiglio Federale ha stabilito che la Lega Nord, in questa situazione, presenterà proprie liste autonome e proporrà come Presidente della Regione Lombardia il Ministro del Welfare, On. Roberto Maroni, mentre per le altre Regioni è stato dato mandato al Segretario Federale, On. Umberto Bossi, insieme ai Segretari Nazionali per l’individuazione dei candidati”.
Seguono le firme di tutti i componenti del Consiglio Federale.


Scarica PDF completo

Undicesima Parte 2007

2007
13 GENNAIO 2007 - SI APRE OGGI IL SETTIMO CONGRESSO NAZIONALE DELLA LEGA LOMBARDA
La Lega Lombarda nei numeri: in Lombardia la Lega Nord ha conquistato 101 sindaci, 3 presidenti di provincia, 5 senatori e 11 deputati, 2 eurodeputati. In Regione il Carroccio ha 3 assessori, 15 consiglieri, 2 presidenti di commissione ed il presidente del Consiglio. Lecco e Varese sono i comuni capoluogo di provincia amministrati dalla Lega.
I delegati al Congresso Nazionale sono 445, in rappresentanza di 16 province organizzative del Carroccio. Verranno eletti 16 membri del Consiglio Nazionale e i delegati al Congresso Federale. …

Scarica PDF completo