Chiusura immediata moschea via Pino

Como: Molteni, chiusura immediata moschea via Pino.  No a luoghi a rischio fondamentalismo

Como, 27 lug. – “Dopo gli attentati terroristici di matrice islamica avvenuti in Germania e ieri in Francia con lo SGOZZAMENTO di un parroco  è ancora più urgente chiudere la moschea di via Pino a Camerlata e tutti i centri islamici in provincia di Como. Non possiamo, in nome di una demagogica accoglienza e di una finta integrazione, mettere a rischio la vita dei comaschi lasciando senza controllo luoghi a rischio fanatismo e proselitismo fondamentalista. Noi, a questo gioco al massacro non ci stiamo”. Il deputato comasco della Lega Nord, Nicola Molteni, torna a chiedere con forza la chiusura della moschea e lo stop di qualsiasi attività.  “Una situazione – continua - resa ancora più grave dal fatto che nessuna comunità islamica comasca ha mai preso pubblicamente le distanze dai recenti attentati terroristici dichiaratamente di matrice islamica. Non possiamo accettare che nella nostra città sia presente una moschea abusiva indicata dagli stessi servizi di intelligence come uno dei luoghi a maggior rischio fondamentalismo e che nel recente passato è stata il “tempio” di due imam espulsi perché ritenuti pericolosi. Non capisco – conclude Molteni - cosa aspetti il comune e il ministro Alfano a chiudere questa moschea abusiva. La sicurezza dei comaschi viene prima di tutto”.