Home

Concerto profughi

 Como: Molteni, Alfano spieghi se la serata è stata autorizzata


Como, 28 lug. - "Il 27 luglio ha avuto luogo il concerto gratuito a beneficio dei migranti presso la stazione ferroviaria di san Giovanni di Como. Non essendo chiaro se gli organizzatori della manifestazione abbiano chiesto specifiche autorizzazioni, presento un'interrogazione al ministro dell'interno per sapere se la serata è stata autorizzata come da norme di legge e da permessi. Lo chiedo perché per svolgere una manifestazione di tipo politico occorre un iter burocratico preciso e lungo.  Vorremmo sapere se il governo è a conoscenza di quanto fatto dagli organizzatori della serata perché se così non fosse sarebbe un fatto gravissimo. Vuol dire che a Como ci sono associazioni di serie a e associazioni di serie b".

Lo dichiara il deputato comasco della Lega Nord, Nicola Molteni, firmatario dell'interrogazione.

 

 

Sopralluogo alla stazione di como

 

 

LEGA IN FESTA ad APPIANO GENTILE

 

Sabato 30 e domenica 31 luglio
LEGA IN FESTA ad APPIANO GENTILE
presso il Parco Rosnati, via Baradello 4


Programma serate con i nostri esponenti:
sabato 30 luglio: On. Umberto BOSSI, On. Nicola MOLTENI, Ass.Reg. Francesca BRIANZA e Cons.Reg. Dario BIANCHI
domenica 31 luglio: On. Paolo GRIMOLDI, On. Nicola MOLTENI e Vice-Presidente Cons.Reg. Fabrizio CECCHETTI

MUSICA E SERATE DANZANTI
MENU' TIPICO PADANO

(domenica anche pranzo, prenotando al sabato direttamente alla festa)

La festa è organizzata dalla Sezione Lega Nord di Appiano Gentile.
Vi aspettiamo numerosi!!

 

Concerto per i clandestini

Como: Molteni: concerto per i clandestini: siamo alla follia

Como, 26 lug. – “Pensavamo di aver visto tutto ma purtroppo non è così. Dopo avergli dato vitto e alloggio, trasformato la stazione in un hot spot a cielo aperto tra tendopoli e degrado più totale, ora sono in arrivo anche musica e concerti per i falsi profughi. L’obiettivo? Alleviare la loro tristezza! Una vera e propria follia che discrimina i cittadini comaschi. Mentre infatti onlus, Caritas, comune di Como e governo coccolano immigrati clandestini, centinaia di comaschi vivono in condizioni indigenti e di povertà. Nessuno, per loro, però, muove un dito perché tutto è dovuto e destinato ai falsi profughi. Questa è vera discriminazione al contrario a danno di tutti i comaschi e non ci stancheremo mai di denunciarla. E’ giunta l’ora di ristabilire dei principi di equità sociale: clandestini espulsi, accoglienza reale per chi ne ha diritto e assistenza ai cittadini comaschi in difficoltà”.

Così il deputato comasco della Lega Nord, Nicola Molteni