Home

l'Europa se ne lava le mani

Como, 27 feb.
 
"L'Europa che non vogliamo colpisce ancora. Como è invasa da clandestini senza documenti respinti al confine svizzero e l'Europa se ne lava le mani". Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini commenta così la risposta della Commissione Europea di non modificare le politiche in materia di migrazione, nonostante la concentrazione insostenibile di immigrati in città a seguito della decisione Svizzera di rimandare in Italia chiunque cerchi di attraversare il confine senza documenti. Una situazione che sta per trasformarsi in una bomba sociale. "Si tratta di una risposta scandalosa data dalla Commissione alle legittime domande poste dal segretario Salvini - commenta il deputato comasco della Lega Nord Nicola Molteni. La cosa più grave è che la Commissione, non solo non ha mai provveduto alla programmazione dei ricollocamenti, obbligandoci ad allestire gli Hot Spot, ma ora, malgrado gli evidenti problemi nella gestione dei flussi migratori, non intende cambiare minimamente rotta. Senza infatti modificare il Trattato di Dublino, tutto il peso degli sbarchi e dell'accoglienza grava sul nostro paese". La linea che congiunge Milano a Chiasso rappresenta infatti uno degli snodi ferroviari principali che collegano il nostro paese con la Svizzera e attraverso di essa col Nord Europa. E la stazione di Como ultima prima del confine, è ormai divenuta l'accampamento stabile di centinaia di immigrati con gravi gravissime in termini di rischio sanitario, sociale e di sicurezza. "In questo modo - sottolinea Alessandra Locatelli, Segretario della Lega Nord di Como - si sta inoltre cancellando completamente la vocazione turistica della città che sta cambiando fisionomia. E la  risposta della Commissione Europea certifica il disinteresse e il distacco dalla realtà dei fatti che ricadono esclusivamente sulle spalle dei cittadini". Dello stesso avviso anche il Segretario Provinciale Lega Nord Fabrizio Turba per il quale: "l'Unione Europea è corresponsabile insieme a chi governa questo paese, della disastrosa situazione in cui versano le nostre città".

 

VENERDI' 24 FEBBRAIO ore 20.30


COMO
 - sala civica in via Grandi 21 (fronte ex Ticosa)

INCONTRO PUBBLICO
 
"COMO CITTA' DI CONFINE: 
EMERGENZA CLANDESTINI E SICUREZZA DEI CITTADINI"

CON

On. Nicola MOLTENI
(Segretario Generale SAP) Gianni TONELLI
  Ass.Reg. Simona BORDONALI

Saranno inoltre presenti il Segretario cittadino di Como Alessandra LOCATELLI, il Segretario Provinciale Fabrizio TURBA e il candidato Sindaco di centrodestra a Como dott. Mario LANDRISCINA.


L'incontro, aperto a tutti, è il terzo del ciclo di conferenze "Tutti i venerdìorganizzato dalla Sezione cittadina Lega Nord di Como, di cui alleghiamo il calendario generale con le date e i temi dei prossimi incontri.

Vi aspettiamo!
Saluti Padani
 

 

CICLO DI INCONTRI TEMATICI

PRENDE AVVIO A COMO IL CICLO DI INCONTRI TEMATICI A CURA DELLA LEGA NORD
 
LOCATELLI "APPUNTAMENTO VENERDI' CON PRIMA SERATA DEDICATA AL BILANCIO"

(Como, 7 feb) La Lega Nord di Como organizza, nell'ambito dell'iniziativa "Tutti i venerdì", un ciclo di conferenze che riguardano tematiche fondamentali per la gestione della città di Como.
Gli incontri, naturalmente aperti al pubblico, si svolgeranno sull'intero territorio comunale e vedranno la presenza del candidato sindaco del centro destra, Dott. Mario Landriscina.

A DISPOSIZIONE ESPERTI E ISTITUZIONI - "Ritengo utile iniziare a discutere di alcuni dei temi fondamentali per la gestione della nostra città. Per farlo, ho deciso di invitare persone competenti, esperti e rappresentanti istituzionali. Affronteremo tutti gli argomenti proposti a partire da una prospettiva più ampia e generale, fino ad entrare nel merito delle questioni di più stretta competenza territoriale. I contributi degli ospiti dipingeranno per noi un frame fondamentale per l'analisi e il confronto con i nodi critici della nostra città. Mi auguro anche di poter ragionare su quelle che sono le potenzialità di Como e sui bisogni dei cittadini". 
A dichiararlo è Alessandra Locatelli, segretario cittadino della Lega Nord, annunciando l'iniziativa targata Lega, al via venerdì 10 febbraio, presso la ex circoscrizione 7, in via Collegio dei Dottori 9, a Como (locandina in allegato).
 
GLI APPUNTAMENTI - Di seguito riportiamo il calendario degli incontri, con l'indicazione del tema ed i relatori presenti durante le serate:
 
10 febbraio - "Bilancio" - con Claudio Borghi Aquilini (Responsabile Dipartimento Economia Lega Nord), Adriano Caldara (Amministratore Lega Nord Como, commercialista e revisore enti locali)
 
17 febbraio
 - "Frontalieri" - con Francesca Brianza (Assessore regionale al Reddito di autonomia e Inclusione sociale), Graziano Storari (Frontaliere e fondatore Associazione Frontalieri Ticino)
 
24 febbraio
 - "Sicurezza" - con Nicola Molteni (Deputato Lega Nord), Simona Bordonali (Assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione) , Gianni Tonelli (Segretario Generale Sindacato Autonomo di Polizia)
 
3 marzo 
- "Sanità e fragilità" - con Fabio Rolfi (Presidente commissione regionale Sanità e Politiche sociali), Daniela Maroni (Consigliere regionale Segretario), Gianmarco Beccalli (Avvocato e consulente Lega Nord Como per i casi di fragilità)
 
10 marzo - "Cultura e identità territoriale" - con Prof. Ettore A. Albertoni (Presidente Emerito del Consiglio regionale della Lombardia), Prof. Stefano Bruno Galli (Capogruppo regionale lista "Maroni Presidente"), Cristina Cappellini (Assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie).
 
Ufficio Stampa
Lega Nord Como

MOSCHEA DI VIA PINO, LA LEGA TORNA ALL’ATTACCO PER CHIEDERNE LA CHIUSURA

 

LOCATELLI: “PREOCCUPANTE MANCANZA DI CONTROLLO, SINDACO SVEGLIA”

 

MOLTENI: “INTOLLERABILE IL SILENZIO DELLE ISTITUZIONI”

 

La Lega Nord organizza per sabato 28 gennaio alle ore 11.00, un presidio in via Domenico Pino, angolo via Napoleona, per chiedere le chiusura immediata della moschea abusiva che da troppi anni protegge, accoglie e ospita personaggi legati al terrorismo islamico.

Al presidio sarà presente anche l'onorevole Nicola Molteni, che da tempo si batte per il rispetto e la sicurezza del territorio comasco e nazionale. Interverranno inoltre tutti gli esponenti del movimento sul territorio.

 

Leggi tutto...