Home

Sconto sulla benzina

SCONTO SULLA BENZINA

Un emendamento della LEGA NORD nel 1999 introduce nella normativa statale la possibilità, per le Regioni di ridurre il prezzo alla pompa della benzina: dal 2000 Regione Lombardia introduce la CARTA SCONTO;

Un nuovo emendamento della LEGA NORD nel pacchetto Enti Locali del 2008, attribuisce a Regione Lombardia una quota aggiuntiva di compartecipazione all’IVA, con lo scopo di adeguare le risorse destinate a ridurre la concorrenzialità dei distributori di carburante situati oltre confine (la norma prevede la facoltà di introdurre sconti anche per il gasolio).

2012: Con una risoluzione della LEGA NORD, approvata all’unanimità nella commissione Finanze della Camera, si impegna il Governo ad incrementare lo stanziamento (da 40 a 60 milioni di euro) per sostenere l’agevolazione della CARTA SCONTO ed aggiornare gli sconti in vigore, con indubbi vantaggi sia per i cittadini che per l’economia locale; in questo modo:

1. IL PIENO COSTEREBBE MENO

2. AUMENTEREBBERO GLI INTROITI PER LE CASSE PUBBLICHE

GRAZIE LEGA NORD!

E MONTI COSA FA …?
                                            …..NULLA !

Alberto Mascetti candidato sindaco di Como per la Lega Nord

 

Approvata PDL su lavoratori frontalieri

COMUNICATO STAMPA

LEGA NORD: APPROVATA PDL SU LAVORATORI FRONTALIERI

La Camera ha approvato la proposta di legge presentata dalla Lega Nord sui trattamenti speciali di disoccupazione in favore dei lavoratori frontalieri italiani in Svizzera rimasti senza lavoro a seguito della cessazione del rapporto di lavoro. “Grazie a questa legge si pone rimedio al diverso trattamento riservato ai frontalieri italiani che non possono accedere ai medesimi benefici riconosciuti ai lavoratori oltre confine. Per il 2012 i lavoratori frontalieri italiani in Svizzera, rimasti disoccupati per cause a loro non imputabili, avranno una copertura reddituale garantita. La Lega comunque si batterà affinché venga garantita la copertura anche negli anni a venire. Il testo eleva la durata massima dell’erogazione del trattamento, attualmente stabilita in 360 giorni, a 18 mesi per i lavoratori di età compresa tra i 50 e i 55 anni e a 24 mesi per i lavoratori di età pari o superiore ai 56 anni. Gli oneri derivanti dal provvedimento saranno coperti con i soldi dei lavoratori frontalieri in quanto si utilizzano disponibilità esistente nella gestione con contabilità separata appositamente istituita presso l'Inps. Ancora una volta la Lega Nord ha dimostrato con i fatti di essere vicina alle esigenze dei cittadini del Nord e dei lavoratori svantaggiati”. Lo scrivono in una nota congiunta i deputati della Lega Nord, Erica Rivolta, Nicola Molteni e Jonny Crosio.

Approvata la risoluzione su estensione carta sconto benzina

COMUNICATO STAMPA

LEGA NORD: APPROVATA RISOLUZIONE SU ESTENSIONECARTA SCONTO BENZINA

“Dopo l’aumento delle accise imposto dal governo Monti, l’approvazione unanime della risoluzione presentata dalla Lega Nord a firma Nicola Molteni, Erica Rivolta, Maurizio Fugatti e Jonny Crosio è un risultato importante che segna un passo in avanti per la tutela della dignità degli abitanti dei territori delle province di Como, Varese e Sondrio”.

Lo scrivono in una nota congiunta i deputati della Lega Nord, Nicola Molteni, Erica Rivolta e Jonny Crosio dopo l’approvazione in commissione Finanze della risoluzione della Lega Nord sull’estensione carta sconto benzina.

“Sebbene sia emerso un forte contrasto fra i membri del governo, il sottosegretario Vieri Ceriani e il sottosegretario Gianfranco Polillo, con il primo che sosteneva la sussistenza di alcuni elementi di criticità, tra cui la copertura finanziaria dell'estensione della carta sconto e la sussistenza di una procedura di infrazione dell'unione europea nei confronti del nostro Paese, alla fine la commissione finanze della Camera ha approvato all'unanimità la nostra risoluzione con l'impegno del governo a prevedere l'estensione dell'agevolazione già nel prossimo decreto fiscale . Incrementare lo stanziamento di venti milioni di euro, erogato per sostenere l’agevolazione della carta sconto benzina, portandolo a sessanta milioni è un provvedimento necessario per consentire l’aggiornamento del meccanismo dello sconto attualmente vigente, rideterminare le fasce territoriali e rimodulare l’entità dello sconto per fascia. Ora attendiamo che il governo dimostri con i fatti la doverosa attenzione per le province di confine con la Confederazione elvetica nell'interesse dei benzinai, dei cittadini e dei territori”.