Home

Lipomo, gazebo sul tema della sicurezza

Vi informo che domani mattina, sabato 23 novembre, dalle ore 09,00 alle 12.30 la sezione di Lipomo organizza un gazebo

sul tema della sicurezza nella piazzetta in fondo a Via Cantaluppi (vicino all'edicola).

 

Vi richiedo di partecipare con una Vs. presenza anche temporanea in modo da farci vedere in un posto dove la criminalità sta raggiungendo livelli preoccupanti.

 

Vi ricordo altresì che la segreteria provinciale  organizza un gazebo per il  pomeriggio di domani,  sabato 23 novembre dalle ore 15,00 alle ore 18,00 a Como

in Piazza Boldoni per l' ’iniziativa “ NO EURO DAY “.

 

Partecipate numerosi.

Il commissario Giampiero Ajani

 

SOTTOSCRIZIONE DELLE CANDIDATURE A SEGRETARIO FEDERALE

A TUTTI i MILITANTI

con almeno 1 anno di militanza al 15/12/2013
 
SOTTOSCRIZIONE DELLE CANDIDATURE A SEGRETARIO FEDERALE
 
Da domani, venerdì 15 novembre a giovedì 28 novembre tutti i militanti della provincia di Como con almeno 1 anno di militanza al 15/12/2013 potranno sottoscrivere le candidature a Segretario Federale presso la Segreteria Provinciale Lega Nord di COMO, in via Garibaldi 61.
Questi gli orari di apertura della Segreteria Provinciale di Como per la sottoscrizione delle candidature:
  • da lunedì a venerdì con orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 19.00;
  • sabato 23 novembre con orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 19.00.
I militanti sono invitati a presentarsi al seggio provinciale con un documento d'identità e tessera 2013.   
Si ricorda infine che ogni militante può sottoscrivere SOLO UNA CANDIDATURA, pena la nullità di tutte le sue firme.
 
Per qualsiasi chiarimento potete contattare la Segreteria Provinciale allo 031.269331.
Saluti padani.
Mauro Redaelli - responsabile organizzativo provinciale

LA VERITÀ SULLA LEGGE BOSSI - FINI

LA LEGGE BOSSI - FINI SANZIONA CHI PRESTA SOCCORSO IN MARE AI CLANDESTINI IN DIFFICOLTÀ: FALSO!

L’articolo 12 del Testo Unico sull’immigrazione stabilisce che NON PUO’ ESSERE
SANZIONATO chi presta soccorso in mare ai clandestini in difficoltà; viene colpito soltanto il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
(Articolo 12, comma 2 del Testo Unico sull’immigrazione: “Fermo restando quanto previsto dall’articolo 54 del codice penale, non costituiscono reato le attività di soccorso e assistenza umanitaria prestate in Italia nei confronti degli stranieri
in condizioni di bisogno comunque presenti nel territorio dello Stato.”)

LA LEGGE BOSSI - FINI NON PUNISCE GLI SCAFISTI: FALSO!

Sempre l’articolo 12 del Testo Unico sull’immigrazione prevede IL CARCERE FINO A 15 ANNI PER GLI SCAFISTI e chiunque si adoperi, a fini di lucro, per favorire l’ingresso di clandestini sul territorio italiano.
(Articolo 12, comma 3 del Testo unico sull’immigrazione, così come modificato dalla legge Bossi-Fini: “Chiunque, in violazione
delle disposizioni del presente testo unico, promuove, dirige, organizza, finanzia o effettua il trasporto di stranieri
nel territorio dello Stato ovvero compie altri atti diretti a procurarne illegalmente l’ingresso nel territorio dello Stato […],
è punito con la reclusione da cinque a quindici anni e con la multa di 15.000 euro per ogni persona trasportata […]”)

REGIONE LOMBARDIA: GLI ULTIMI PROVVEDIMENTI