Home

Roberto MARONI a CANTU'

LUNEDI' 15 MAGGIO dalle ore 20.00

Roberto MARONI a CANTU'
per il candidato Sindaco EDGARDO AROSIO 
e per la lista LEGA NORD
presso il Ristorante "UNICO" via A. Grandi 32 - Cantù

Programma della serata:
- ore 20.00 conferenza stampa
- ore 21.00 CENA - costo a persona € 35,00
Info e prenotazioni al 347 2533276 (Osvaldo) o 348 2330727 (Simone)

Menù:

Insalata di code di gamberi al Balsamico
Petali di pesce spada affumicato
Bresaola carpacciata
Sformatino di verdure
***
Strigoli riviera (con frutti di mare)
Risottino mantecato allo Speck e Casera
***
Controfiletto di manzo alla Bordolese
Patate profumate al rosmarino
***
Semifreddo ai frutti di bosco con salsa Inglese
***
Caffè

Acqua
Vini DOC selezionati dalla casa

TUTTO COMPRESO € 35,00

 

 

Islam: Lega, moschea a Cantù, pronti a battaglia per impedire apertura

Roma, 2 mag. – “Aprire una moschea a Cantù sarebbe una sciagura, una tragedia per la sicurezza dei cittadini canturini. Se ciò fosse confermato, faremo nuovamente di tutto per impedirne l'apertura. L'abbiamo bloccata una volta, la bloccheremo di nuovo, Cantù e i canturini non possono pagare il prezzo di un rischio così elevato”. Così il capogruppo in consiglio comunale Alessandro Brianza e il deputato canturino della Lega Nord Nicola Molteni che annuncia anche un’ interrogazione parlamentare al ministro Minniti sul reale pericolo legato all’apertura di un luogo di culto islamico a Cantù.   
“Da alcune settimane numerosi cittadini ci segnalano la presenza di un folto assembramento di soggetti islamici nel parcheggio della zona industriale di via Milano a Cantù, durante le ore serali. Gruppo che poi si insedia in un capannone adiacente al piazzale. Un luogo, questo, che già qualche anno fa era stato individuato come possibile sede per la  realizzazione di una moschea. Abbiamo ricevuto segnalazioni e appelli preoccupati da parte degli abitanti della zona e per questo stiamo eseguendo controlli nonstante abbiamo già la certezza che in quel capannone stia risorgendo la moschea che avevamo bloccato grazie alle oltre 3000 firme di cittadini canturini e grazie alla legge di regione Lombardia. Una domanda,  a questo punto, e' d'obbligo: il comune e l'amministrazione comunale sono a conoscenza  di quanto sta accadendo in via Milano?  Se così fosse, perché non lo hanno comunicato alla cittadinanza? Abbiamo chiesto alle forze dell'ordine di intervenire immediatamente per svolgere i necessari controlli. Come Lega Nord – conclude la nota di Brianza e Molteni - siamo pronti a "ogni tipo di iniziativa" per impedire che una moschea sorga sul territorio canturino".
 

CENA con il Presidente ROBERTO MARONI

Venerdì 5 maggio alle ore 20.00

CENA con il Presidente ROBERTO MARONI
e il candidato Sindaco di Como MARIO LANDRISCINA
al Palace Hotel di COMO, Lungo Lario Trieste 16

Non perdere l'occasione di passare una serata in compagnia del Presidente della Regione Lombardia!

Info e prenotazioni al 338 2187174 (Alessandra) o 320 6825296 (Flavia).
Costo € 75,00 a persona.
Seguirà a breve il menù della cena.
 
La serata è organizzata dalla Sezione cittadina Lega Nord di Como.
Saluti padani.


AMMINISTRATIVE 2017, VENERDÌ IL GOVERNATORE MARONI ARRIVA A COMO
 
CENA AL PALACE HOTEL A SOSTEGNO DI LANDRISCINA SINDACO

(Como, 01 mag) E' ufficiale. Il Governatore di Regione Lombardia Roberto Maroni sarà a Como a sostegno del candidato sindaco per il centrodestra Mario Landriscina. 
Dopo Il Segretario Federale ed europarlamentare Matteo Salvini, che ha fatto tappa nel capoluogo comasco lo scorso 18 aprile, venerdì 5 maggio 2017 sarà la volta di Roberto Maroni, ospite d'onore della cena organizzata dalla Sezione cittadina della Lega Nord, presso il Palace Hotel, alle ore 20.00. 
 
"Sarà questa un'imperdibile occasione per parlare del futuro della nostra città con il Presidente della giunta di Regione Lombardia, il quale ha dimostrato costante attenzione verso il capoluogo, soprattutto con l'azione risolutiva nei confronti delle paratie del lungolago e la promessa mantenuta di restituire la vista del lago ai cittadini comaschi". A dichiararlo è Alessandra Locatelli, segretario della Sezione Lega Nord a Como, che sarà presente alla serata di venerdì.
 
Prenderanno parte, inoltre, il candidato Sindaco Mario Landriscina, il responsabile del Dipartimento Economia per la Lega Nord Claudio Borghi Aquilini, i candidati alla carica di consigliere comunale per la Lega Nord e gli esponenti locali del Movimento.
La cena, con prenotazione obbligatoria, è aperta al pubblico.
 
Ufficio Stampa
Lega Nord Como

Una vergogna! Quasi 59 milioni...

Como, 19 apr. – “Una vergogna! Quasi 59 milioni di euro per i prossimi due anni saranno destinati all’accoglienza di 2100 presunti richiedenti asilo in provincia di Como a cui se ne aggiungeranno altri 420 visto il record di sbarchi che si sta registrando in queste ore.
Il decreto Minniti, approvato qualche giorno fa, è un fallimento colossale, incentiva sbarchi e clandestini, non garantisce i rimpatri e promuove il business dell'accoglienza senza controllo. Il nuovo bando da 59 mln di euro è uno schiaffo violentissimo e inaccettabile nei confronti dei comaschi che vivono in condizioni di povertà, disoccupati,  cassaintegrati, indigenti, esodati o senza casa.  Nel 2016 in provincia di Como su 746 domande d'asilo presentate, 291 sono state quelle esaminate e solo a 28 richiedenti asilo è stato riconosciuto lo status di rifugiato. Ben il 70% hanno invece ricevuto il diniego da parte della commissione territoriale. Chi scappa dalle guerre lo accogliamo, i migranti economici vanno espulsi e rimpatriati subito senza perdere tempo. Il bando europeo della prefettura di Como pubblicato per i prossimi due anni su mandato del Governo Gentiloni  è inaccettabile perché non tiene conto della reale situazione dei cittadini del territorio che ogni giorno devono fare i conti con una crisi che questo governo filo immigrazionista non fa nulla per alleviare.  Per i richiedenti asilo oltre a vitto, alloggio e spese telefoniche viene garantito addirittura il servizio di lavanderia e il servizio di igiene per barba e capelli.  Siamo al razzismo al contrario. Ai presunti richiedenti asilo viene garantito tutto, ai comaschi in povertà  briciole ed elemosina di stato. Una vergogna! Siamo pronti ad ogni iniziativa politica e di piazza per ribadire che per la Lega Nord prima vengono i bisogni  e i diritti dei cittadini comaschi poi tutto il resto".
 
Lo dichiara il deputato comasco della Lega Nord  Nicola Molteni